06/05/2015

Cass. sez. VI civ., 5.05.2015, n. 8918

Il giudice non può compensare, in favore della P.A., le spese legali di un giudizio in cui quest’ultima è risultata soccombente, motivando genericamente in considerazione della “peculiarità della fattispecie”, al fine di evitare una spesa alle istituzioni statali (pronuncia, quella in esame, resa in materia di C.d.S.).