19/06/2017

Cass. sez. I civile, 1.06.2017, n. 13875

L’art. 2437, c.c. riconosce il diritto di recedere ai soci di società per azioni i quali non abbiano concorso alla formazione delle deliberazioni riguardanti, tra l’altro, “le modificazioni dello statuto concernenti i diritti di voto o di partecipazione”. Deve escludersi la legittimità del recesso del socio laddove la società per azioni ha adottato un nuovo […]

19/06/2017

Cass. sez. I civile, 1.06.2017, n. 13877

I patti parasociali, poiché non attengono al piano organizzativo dell’ordinamento sociale bensì a quello dei rapporti interindividuali tra titolari di partecipazioni societarie, devono essere tenuti distinti dagli atti di estrinsecazione e realizzazione dell’organizzazione societaria, quali, ad esempio, quelli di modificazione del contratto sociale.

19/06/2017

Cass. sez. II civile, 30.05.2017, n. 13660

E’ soggetta a riduzione, secondo i criteri indicati negli articoli 555 e 559, c.c., la donazione fatta ad un legittimario dal defunto a valere in conto di legittima e per l’eventuale esubero sulla disponibile, con dispensa da collazione, non implicando tale clausola una volontà del de cuius diretta ad attribuire alla stessa liberalità un effetto […]

13/03/2017

Lavori di manutenzione al server

Vi informiamo che verranno eseguiti dei lavori di migrazione e ottimizzazione al nuovo server in data 13 Marzo causa aumento costante del numero di iscritti. Potrebbero verificarsi problemi di login oppure nella richiesta di nuove password. Tutto verrà risolto in giornata. Per qualsiasi informazione o richieste di supporto contattateci al numero +39-3287411712, o tramite mail […]

24/02/2017

Cass. sez. I civile 30/01/2017, n. 2224

Gli accordi con i quali i coniugi fissano, in sede di separazione, il regime giuridico patrimoniale in vista di un futuro ed eventuale divorzio sono invalidi per illiceità della causa, perché stipulati in violazione del principio fondamentale di radicale indisponibilità dei diritti in materia matrimoniale, espresso dall’art. 160, c.c. Pertanto di tali accordi non può […]

24/02/2017

Cass. sez. III civile 19/12/2016, n. 26097

L’atto posto in essere dall’amministratore della società in violazione del divieto di cui all’art. 2624, c.c. (nel testo anteriore alle modifiche del d.lgs. n. 61 del 2002) non è nullo ai sensi dell’art. 1418, comma 1, c.c., dovendo trovare applicazione, in ragione del carattere specifico del conflitto che la norma penale mira ad evitare, la […]

24/02/2017

Cass. sez. V civile 7/12/2016, n. 25085

In tema di società a responsabilità limitata costituita in data anteriore all’1° gennaio 2004, la previsione statutaria che consenta al consiglio di amministrazione, senza escludere la concorrente legittimazione, la delega delle proprie attribuzioni ai singoli consiglieri, con esercizio disgiunto dei poteri, non contrasta con l’art. 2475, comma 3, c.c., che non impone – ad eccezione dell’ultimo […]

24/02/2017

Cass. Sez. Iavoro 25/01/2017, n. 1900

In linea con l’evoluzione normativa interna e comunitaria, in materia di compensi professionali, deve intendersi che la previsione di minimi tariffari non si traduca in una norma imperativa idonea a rendere invalida qualsiasi pattuizione in deroga, atteso che essa risponde all’interesse del decoro e della dignità delle singole categorie professionali, e non a quello generale […]

24/02/2017

Cass. sez. III civile 27/01/2017, n. 2043

Poiché legittimamente il giudice dell’esecuzione verifica anche di ufficio l’esistenza del soggetto nei cui confronti è intentata la procedura esecutiva, va disposta la chiusura anticipata di una procedura seguita al pignoramento di beni immobili eseguito nei confronti di un trust in persona del trustee, anziché nei confronti di quest’ultimo, visto che il trust non è […]

11/10/2016

Autentica

Si veda il pdf entrando in “Leggi il Resto”.